giovedì 23 agosto 2007

LightWave 3D si aggiorna alla versione 9.3


Lightwave 3D (o meglio, LightWave 3D) è un programma di computer grafica per la modellazione 3D, il rendering, e l’animazione. Anche se il programma fu costruito per il Commodore Amiga, è stato adattato per supportare Mac OS X, Windows, Sgi IRIX, e il motore di rendering è stato anche adattato per le piattaforme Linux. Fu in partenza solo sotto licenza dalla NewTek e ora ne è interamente sviluppato. Lightwave è conosciuto per le sue eccellenti capacità di rendering e l’inusuale interfaccia (ad esempio, non vi sono icone, ma solo larghi pulsanti etichettati). È spesso sottovalutato perché coperto dalla popolarità dei più famosi pacchetti 3D Studio Max e Maya, ma con la recente versione 9 che supplisce le sue principali tre mancanze (ovvero una struttura a Nodi per i materiali ed un più efficiente algoritmo di Subpatching), sulla carta non ha più nulla da invidiare al resto del vasto panorama di pacchetti di Computer Grafica. La terza mancanza, quella di fornire un motori di rendering alternativi, è risolvibile tramite il pregiato FPrime, un componente addizionale a pagamento che apre un infinita gamma di possibilità all’utente, come il rendering a mosaico che può essere interrotto in qualsiasi istante e ripreso anche dopo aver chiuso l’applicazione. Come molti altri pacchetti 3D, Lightwave è composto da due parti, un ambiente per la modellazione dove gli oggetti vengono creati, e un ambiente di animazione/rendering dove gli oggetti vengono disposti per il risultato finale. A differenza degli altri pacchetti, queste due parti sono programmi indipendenti. Vi è anche una terza applicazione per il rendering su più macchine in rete locale. Da oggi la casa sviluppatrice ha rilasciato una nuova versione, la 9.3 che farà gioire sicuramente i Mac Users, visto che porta con se la compatibilità Universal Binary. Per maggiori informazioni si veda la pagina di NewTek

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page