lunedì 11 giugno 2007

Nessun SDK per iPhone, ma tutto basato su Safari

Tutti si aspettavano un SDK per permettere agli sviluppatori di creare applicazioni proprietarie per iPhone, e invece è stato dato agli sviluppatori la grande meraviglia del Web 2.0, Ajax. Per chi non sapesse cos'è Ajax, diciamo che è l'acronimo di Asynchronous JavaScript and XML, ed è una tecnica di sviluppo web per creare applicazioni web interattive. L'intento di tale tecnica è quello di ottenere pagine web che rispondono in maniera più rapida, grazie allo scambio in background di piccoli pacchetti di dati con il server, così che l'intera pagina web non debba essere ricaricata ogni volta che l'utente effettua una modifica. Questa tecnica riesce, quindi, a migliorare l'interattività, la velocità e l'usabilità di una pagina web. Ma come funziona tutto questo in iPhone? Semplice, perché tutte le applicazioni in iPhone, girano attorno a Safari. Perciò grazie all'apertura di questo standard gli sviluppatori con meno di 600 stringhe di codice, come ha annunciato Steve Jobs, potranno elaborare anche applicazioni complesse e graficamente assomiglianti a quelle di tutto il sistema, utilizzando appunto AJAX.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page