lunedì 21 maggio 2007

Contest: Geekissimo regala un iPod Shuffle!

Riportiamo qui il Contest sponsorizzato da Geekissimo che regala un iPod Shuffle ad estrazione al suo vincitore:
Dopo il contest natalizio e il contest sponsorizzato da Lovebook eccone un altro! Questa volta mi sono impazzito, i soldi che ho vinto grazie al gratta e vinci li utilizzo per mettere in premio un bellissimo lettore originale dell’Apple, parlo dell’Ipod Shuffle, il micro lettore Mp3.
Certo lo so, non è un premione, ma spero apprezziate la mia volontà di rendere Geekissimo sempre più vicino a tutti i suoi lettori! Come già detto si tratta di un prodotto nuovo e originale, il vincitore potrà anche scegliere il colore, gli arriverà gratis spedito direttamente dall’Apple.
Se già avete altri tipi di iPod, questo così piccolino vi potrà sempre fare comodo, quindi partecipate numerosi!
Ps: se partecipate in tanti a questo contest e avrà successo, a giugno chissà…può darsi che il prossimo premio sarà un iPhone!!

IL REGOLAMENTO:
1) Il premio in palio è un iPod Shuffle da 1gb dell’Apple, colore a scelta, con incisione laser “www.geekissimo.com”, comprensivo della spedizione.
2) Potranno partecipare tutti i lettori di Geekissimo che parleranno di questo contest nel proprio blog o nel proprio sito, se decidete di partecipare segnalatelo nei commenti qui sotto entro e non oltre le ore 24.00 di domenica 3 giugno 2007.
3) Il vincitore sarà estratto a sorte tra tutti i partecipanti, ad ognuno verrà assegnato un numero da 1 a 90, e sarà l’estrazione del lotto sulla ruota di Roma (la prima successiva alla fine del contest), a designare il vincitore. Se i partecipanti dovessero essere più di 90, procederò ad un estrazione in diretta tramite webcam collegata con il sito Ustream.tv.
4) Il contest ha una durata di 14 giorni e finirà domenica 3 giugno 2007 alle ore 24.00.

lunedì 14 maggio 2007

Tips: monitorare i processi attivi in Mac OS X tramite Monitoraggio Attività

In Mac OS X talvolata non si conoscono i processi che accadono in background, e qualche volta possono accadere eccessivi rallentamenti proprio per il fatto che molti di questi ultimi risucchiano molta Ram e MHz al processore. Con questo Tips vi spieghiamo come tramite Monitoraggio Attività (Applicazioni/utility/monitoraggio attività), una applicazione già integrata in Mac OS X, potete monitorare tutti i processi attivi e molto altro come utilizzo del processore, della linea internet, della memoria, dell'hard disk, etc.. Apriamo l'applicazione e in prima vista c'è una finestrella con tutti i processi attivi nel momento in cui controllate... Potete visionare il n° del processo, il nome del processo, quanta CPU "succhia", quanta memoria, e tanto altro. In basso trovate 5 pannelli. Nel primo viene mostrato l'uso della CPU, nel secondo l'utilizzo della RAM, nel terzo l'utilizzo dell'Hard Disk, nel quarto lo spazio rimanente nell'Hard Disk, e infine nel quinto pannello viene mostrato l'utilizzo del Network, cioè di Internet. Se volete tenere sotto controllo una di queste 5 opzioni costantemente, potete dall'icona del programma posizionata nel dock, tenere premuto su di essa il click sinistro, scegliere "icona dock" e dal pannello a comparsa scegliere cosa volete che vi mostri l'icona di "Monitoraggio Attività", come CPU, Memoria, etc..

Tutorial: effettuare un accesso FTP ad un server tramite Mac OS X

L'FTP, acronimo di File Transfer Protocol (protocollo di trasferimento file), è un servizio che fornisce gli elementi fondamentali per la condivisione di file tra host. In questo Tutorial spieghiamo come avere accesso ad un server FTP tramite Mac OS X... Prima di tutto dovete essere connessi ad Internet e possedere un hosting. In ambito informatico si definisce hosting (dall'inglese to host, ospitare) un servizio che consiste nell'allocare su un server web le pagine di un sito web, rendendolo cosí accessibile dalla rete internet. Tale "server web", definito "host", è connesso alla rete internet in modalità idonea a garantire l'accesso alle pagine del sito mediante browser, con identificazione dei contenuti tramite dominio ed indirizzo IP. La fornitura di servizi di connessione ad internet, hosting, housing, e servizi connessi, è oggi un settore economico molto specifico in cui operano molte realtà nazionali, ma anche grandi imprese transnazionali. Qesto tutorial però non sarà utile soltanto a coloro che gestiscono siti internet, ma anche a coloro che hanno dei server su cui archiaviare dei dati. Per effettuare l'accesso FTP da Mac OS X non servono programmi alternativi, apparte lo stesso sistema. Prima di tutto partiamo dal Finder e dal menù in alto "Vai" scegliamo la voce "Connessione al Server". Si aprirà una finestra sul desktop nella quale vi viene richiesto l'indirizzo del server. A questo punto nell'indirizzo del server dovete immettere l'url del vostro dominio, ma al posto di http:// dovete inserire ftp:// il che permetterà di entrare in modalità FTP. Premete il pulsante CONNETTI. Se avate eseguito tutti i passaggi in modo corretto, si aprirà una finestra di autenticazione dove dovrete inserire l'username con il quale vi connettete al vostro host e la password. Compilate i due cambi e premete OK. Dategli qualche secondo, e vi sarete connessi al server. Il tutto apparirà sul vostro desktop come se fosse un disco rimovibile. Da quell'immagine potete prelevare tutti i file che avete immesso precedentemente sul Server.
Buona continuazione...

domenica 13 maggio 2007

Tutorial: masterizzare un DVD video utilizzando Toast Titanium 8

In questo tutorial spieghiamo come masterizzare un DVD video comprensivo di menù, utillizzando l'ottimo (e famoso) programma di masterizzazione Toast Titanium 8.
Prima di tutto per iniziare a creare un DVD Video dovete avere il video da masterizzare in qualità DV. Dopodichè questo potrà essere compresso in MPEG2, o altri formati simili riconosciuti da Toast. Sconsigliamo di utilizzare il video direttamente in qualità originario DV, poichè se il video è eccessivamente lungo quest'ultimo supererà il volume che può contenere un DVD. Perciò consigliamo di comprimerlo il video. Arrivati a questo punto possiamo iniziare ad organizzare il nostro DVD. Prima di tutto aprite Toast Titanium e scegliete dal menù laterale VIDEO/DVD-Video. Nelle opzioni in basso a sinistra potete scegliere lo stile del menu del DVD... sono disponibili 9 temi. Scelto quello che preferite passiamo avanti. Se spuntate l'opzione "riproduci disco dopo inserimento" il DVD quando verrà inserito in un lettore partirà automaticamente col far partire il video. Sconsigliamo quindi di utilizzare questa opzione se volete far vedere il menu. L'opzione "riproduci tutto in modo continuo" va suntata se volete che dentro le finestre del menu il vostro video venga riprodotto in modo continuo.. altrimenti risulterà statico. Scegliamo ora il tipo di codifica che deve effettuare Toast sul video. Se siete alle prime armi con il Video Editing scegliete l'opzione AUTOMATICO altrimenti potete scegliere benissimo l'opzione MANUALE. A questo punto trascinate nell'apposita finestra i file video. Se i file che importate sono costituiti da video e da audio in file separati, trascinate solo il video e successivamente Toast vi chiederà di scegliere il file audio da accoppiare. Altrimenti trascinate direttamente il video. Dalla sezione in basso a destra scegliete il masterizzatore con cui volete masterizzare il video (di default è impostato il masterizzatore interno del vostro mac), scegliete DVD e premete sul pulsante Rosso per iniziare la masterizzazione. Lasciate completare il processo che potrebbe richiedere anche abbastanza tempo (dipende dal computer e dal masterizzatore) e alla fine del completamento dell'operazione il vostro DVD Video è pronto.

Tips: effettuare una "Uscita forzata" da una Applicazione

Se un programma sul vostro mac di è "impallato" momentaneamente avete la possibilità di effettuare una "Uscita forzata"... ci sono due metodi per effettuarla. Se il sistema riconosce che l'Applicazione si è realmente impallata, dal dock tenendo cliccato sull'icona del programma col tasto sinistro apparirà un menù a scomparsa con scritta l'opzione "Uscita forzata", che farà chiudere istantaneamente il software. Se invece il sistema non riconosce che l'applicazione si sia realmente impallata, potete dal Finder, andare sul menù in alto e cliccare sulla mela azzura.. scegliere la funzione "Uscita forzata" e dalla finestra che appare selezionare l'applicazione interessata e premere il pulsante.

Tutorial: passaggi da seguire per configurare Mail (di Apple) con l'account di posta Gmail (di Google).

Se dovete configurare un account di posta elettronica Gmail (Google) su Mail di Apple in questo tutorial in alcuni brevi passaggi spieghiamo come fare. Iniziamo:
1) Attiva POP nel tuo account Gmail.
2) Apri Apple Mail.
3) Fai clic su 'Mail' e seleziona 'Preferenze...'.
4) Apri la scheda 'Account', quindi fai clic sul segno più (+) accanto al pulsante per aggiungere un nuovo account.
5) Inserisci 'pop.gmail.com' nel campo 'Server posta in arrivo:'.
6) Inserisci il tuo nome utente Gmail (comprensivo di '@gmail.com') nel campo 'Nome Utente:'.
7) Inserisci la tua password Gmail nel campo 'Password:'.
8) Seleziona 'Aggiungi Server...' dal menu di scelta rapida 'Server posta in uscita', quindi inserisci 'smtp.gmail.com' nel campo 'Server posta in uscita:'.
9) Inserisci '587' nel campo 'Porta server:'.
10) Seleziona la casella accanto a 'Usa SSL (Secure Sockets Layer)'.
11) Seleziona 'Password' accanto a 'Autenticazione:', quindi inserisci il tuo nome utente Gmail (comprensivo di '@gmail.com) e la tua password Gmail.
12) Fai clic su 'OK'.
13) Fai clic su 'Avanzate' e seleziona la casella accanto a 'Usa SSL'. (Il numero della porta passerà a '995'.)

A questo punto l'operazione sarà completata e potrete utilizzare il servizio di posta elettronica di Google.

Tips: inviare una pagina web di Safari tramite e-mail

Se avete la necessità di inviare una pagina web di safari tramite e-mail, questo è possibile, tramite una funzione integrata in Safari, che invia la pagina scelta a Mail di Apple e ve la prepara come se fosse una normalissima e-mail. Basta infatti aprire Safari, recarsi sulla pagina web che volete inviare e successivamente dalla voce del menu ARCHIVIO scegliere l'opzione "Copia pagina in una e-mail". A questo punto Safari e Mail faranno tutto in automatico. Alla fine del processo, l'e-mail sarà pronta e basterà inserire il destinatario per inviarla.

sabato 12 maggio 2007

Tutorial: ospitare una videoconferenza multipla in iChat

iChat AV per Mac OS X v10.4 supporta chat video con un massimo di tre persone per volta. A questo scopo, un contatto "ospita" la videoconferenza e gli altri vi partecipano. Tutte le persone che prendono parte alla videoconferenza possono vedersi e sentirsi fra loro. Potete infatti invitare ad una conferenza tre persone contemporaneamente, oppure lasciare che i partecipanti entrino o escano dalla conferenza mentre essa è in corso. Per verificare se il vostro contatto supporta la capacità di videoconferenza a più persone, controllate l'icona accanto all'immagine del contatto. Se l'icona comprende più videocamere, puoi invitare il contatto ad una videoconferenza con più persone. Se l'icona comprende più icone audio, puoi invitare il contatto a partecipare ad una videoconferenza utilizzando solo l'audio. Il contatto partecipa alla conferenza e viene rappresentato dalla relativa icona e da un misuratore del livello audio, che permette di capire quando il contatto parla.
Per dare inizio a una videoconferenza fra più persone dovete: Selezionare dal vostro "Elenco contatti" i contatti che volete invitare alla videoconferenza e mantenete premuto il tasto "Comando" per selezionare più contatti. Fate clic sul pulsante videocamera nella parte inferiore della finestra "Elenco contatti" e potete quindi invitare ad una conferenza tre persone contemporaneamente, oppure invitare i partecipanti alla conferenza mentre essa è in corso.
Ovviamente la videoconferenza è supportata solo se avete una linea a banda larga.

Tips: migliorare la riproduzione dei brani in iTunes

Tra i Mac User ci sono molti audiofili e molti di questi usano iTunes per ascoltare la propria musica preferita. Se siete tra questi oppure vi piace ascoltare la musica nel miglior modo possibile allora non potete perdervi questo tips. Si tratta di una preferenza di iTunes che permette di regolare tutto ciò che riguarda la riproduzione dei brani come la dissolvenza, il livello sonoro e la qualità dell'audio in uscita. Vi basta infatti aprire iTunes, recarvi nel menù delle preferenze dal menù in alto "iTunes" e succesisvamente "preferenze" e cliccare su RIPRODUZIONE. Arriviti in questo menù da dissolvenza regolate il tempo che volete dare ad iTunes prima che faccia partire un brano con una dissolvenza, da "Migliora suono" regolate la qualità di uscita dell'audio, comando essenziale se volete ascoltare l'audio senza alcuna distorsione (ovviamente se possedete un pessimo brano oppure delle pessime casse questo non migliorerà la qualità), vi basta infatti far partire un brano e regolare di conseguenza tramite il cursore la qualità dell'audio che preferite. Dovete sapere che tra le varie case discografiche ci sono delle differenze nella registrazione dei brani... alcune registrano gli album con un volume di entrata più alto, altre con un volume di entrata più basso. iTunes vi viene incontro grazie alla voce "Verifica livello sonoro" grazie al quale, se abilitato, stabilizzerà i brani su un livello standard in modo che un brano rispetto ad un altro non si senta più alto o più basso.

Tutorial: copiare un video di Youtube sul proprio mac con "Tubesock"

Oramai Youtube è diventato il più grande sito di hosting di video in streaming della rete, dove si può trovare di tutto e di più... ma ha un grande difetto incolmato... non da la possibilità di copiare i video sul proprio computer. Ci viene però in aiuto un software dal modico costo di 15 dollari, e dal nome di Tubesock. Quest'ultimo (disponibile anche in versione Trial) permette infatti di registrare sul proprio mac un video di youtube nel formato che preferite (iPod, PSP, H.264 (mac), Flash), semplicemente incollando della barra dell'URL di Tubesock il link del video.
Quindi dopo aver incollato il link, scegliete il formato di compressione del video e scegliete dove preferite che venga salvato. Infine premete sul pulsante "Save". Inizierà il download e successivamente la compressione nel formato scelto.

Buon divertimento!

Tips: creare una cartella utilizzando il tasto destro del mouse

Se avete la necessità di una scorciatoia (diciamo) per creare una nuova catella velocemente senza andare ad archivio, ecc... potete utilizzare "il tasto destro del mouse", basta cliccare sulla vostra tastiera ctrl+click e si aprirà una finestra, dopodichè basterà solo selezionare la voce "Nuova cartella" e il gioco è fatto.

Tips: evitare di gettare una cartella accidentalmente

In Mac OS X c'è una opzione che permette di evitare di gettare una cartella accidentalmente. Questa opzione è molto utile se dovete evitare di gettare un file molto importante. La cosa è rapida e sbrigativa. Basta infatti selezionare la cartella interessata con il mouse e premere +i. Dopodichè spuntate l'opzione "Protetta" e la cartella anche se verrà messa nel cestino e proverete a eliminarla il sistema non ve lo permetterà dicendo che c'è un file protetto all'interno del cestino. Dopo aver spuntato l'opzione "Protetta" sull'icona della cartella comparirà un piccolo lucchetto a simboleggiare che la cartella ha una protezione.

Tutorial: criptare un file PDF tramite Password

Se avete la necessità di criptare tramite Password un file PDF, in questo tutorial vi spieghiamo come fare. L'applicazione da utilizzare è già integrata in Mac OS X, e si chiama Anteprima, ed è la stessa applicazione che utilizzate per aprire immagini, PDF, etc... Prima di tutto dovete aprire con anteprima il file PDF che volete proteggere. Dopodichè dal menù in alto cliccate su "Archivio" e successivamente su "Registra col nome". A questo punto si aprirà una finestra dove dovete scegliere il nuovo titolo del file, scegliere dove situare il file e dopo dovete spuntare l'opzione "Criptato". Una volta compilato tutto, cliccate su REGISTRA e il software vi chiederà di inserire la password e di confermarla reinserendola. Ogni volta che riaprirete il file, il software vi chiederà la password. Ovviamente se il file PDF che avete criptato provate ad aprirlo con un altro "reader di PDF" anch'esso vi chiederà la password.
PS: ricordiamo che se dimenticate la password non vi sarà più possibile recuperarla.

Tutorial: avere informazioni sul proprio mac

Se non conoscete in profondità le caratteristiche del vostro mac, potete controllare tutto l'hardware e il software tramite System profiler. Tranquilli, niente da scaricare dalla rete, è già integrato nel Mac! Basta che andiate dal Finder nel menù in alto e cliccare sulla mela azzura, scegliere la voce "Informazioni su questo Mac". Dopodichè si aprirà una finestra, con scritta la versione del system e le informazioni principali come processore, memoria e disco di avvio. Cliccate sul pulsante "Più informazioni" e si aprirà System Profiler dove potrete controllare di tutto e di più, dall'hard disk (modello, etc..) fino alla scheda di rete.

Tips: gettare un documento nel cestino senza trascinarlo

Se siete molto indaffarati e volete rapidità, questo trucchetto potrebbe tornarvi utile. E' un comando che molti usano spesissimo, perchè vi fa risparmiare quei due/tre secondi che per qualcuno sono importanti, sopratutto quando si devono selezionare dei file e altri vanno gettati. Il comando vi perfette di non trascinare i file da gettare nel cestino, ma di buttarlo con un semplice comando.
Si tratta di +canc (tasto per cancellare).. quando avete scelto il file da gettare, lo selezionate col mouse e dopo aver effettuato il comando ve lo ritroverete nel cestino.

Tips: nascondere un documento dalle ricerche di Spotlight

Se avete dei file riservati che volete non vengano mostrati nelle ricerche quando un estraneo usa il vostro computer, Mac OS X vi viene in aiuto grazie alla funzione privacy di spotlight. Infatti grazie a questa opzione, potrete eliminare dalle ricerche determinati file personali. La cosa è rapida e poco impegnativa. Vi basta aprire Preferenze di sistema che si trova nella cartella Applicazioni, e cliccare "Spotlight". A questo punto selezionate il tab Privacy e tramite il tastino in basso a sinistra con il +, potrete aggiungere i file o le cartelle che desiderate non vengano mostrati nelle ricerche.

Tutorial: passare da QuickTime a QuickTime Pro

Con l'avvento della nuova versione 7 di QuickTime, Apple ha implementato nuove funzioni sotto tutti i punti di vista: dai menù, ai nuovi codec video, alle esportazioni. Ma non tutti sanno che QuickTime può essere ancora di più potenziato grazie alla versione Pro che Apple cede a pagamento dal proprio sito. Il costo è quasi nullo (30 euro) se consideriamo la marea di esportazioni e di possibilità che offre la versione Professional come ad esempio creare facilmente video per iPod, acquisire filmati con un solo clic e inviarli tramite e-mail o condividerli con .Mac, realizzare bellissimi video H.264 e tanto altro. Per passare alla versione Pro di QuickTime, dovete andare sul sito di Apple, e cliccare la voce QuickTime, dopodichè seguire le istruzioni per l'acquisto. Una volta che avete ottenuto il vostro serial tramite e-mail passiamo alla registrazione del software. Prima di tutto dovete aver istallato sul vostro mac la versione "basic" di QuickTime 7 (ogni mac ne è fornito di scatola). Dopodichè apriamo il software preferenze di sistema che si trova nella cartella Applicazioni, e clicchiamo sulla voce "QuickTime". Una volta arrivati a questo punto dovete cliccare sul tab registrazione e inserire negli spazi in bianco i dati che la Apple vi ha fornito tramite e-mail subito dopo l'acquisto... Se siete un privato sarà necessario compilare solo i campi "Nome" e "Codice di Registrazione". Una volta compilati premete sulla tastiera il tasto INVIO, e se sotto i campi compilati sarà apparsa la voce "Quicktime pro", il software è stato registrato correttamente. Ora lasciamo a voi la possibilità di scoprire le tantissime funzioni che vi offre, tra cui i tantissimi formati di esportazione video e la visuale a tutto schermo.

Usare un auricolare Bluetooth con Mac OS X

In questo piccolo ma interessante tutorial vi spieghiamo come utilizzare un auricolare bluetooth con il vostro mac dotato di Mac OS X. Prima di tutto accertatevi che il vostro modello disponga del bluetooth. Nel caso il vostrio mac non ne fosse dotato potete comprare una chiavetta usb prodotta da d-link. Iniziamo col dire a cosa può servire utilizzare un auricolare senza fili: potete utilizzarlo perchattare vocalmente con Skype oppure iChat, potete utilizzarlo per ascoltare della musica, potete utilizzarlo come un microfono per le vostre registrazioni di appunti, etc... Prima di tutto aprite Preferenze di Sistema e cliccate su "Bluetooth". Attivate il bluetooth dalla voce "impostazioni" e poi cliccate su "dispositivi". Premete il pulsante "Imposta nuovo dispositivo" e si aprirà l'impostazione assistita Bluetooth. Premete sul pulsante continua e selezionate cuffia auricolare: automaticamente il programma cercherà tutti i dispositivi in un raggio di dieci metri o più (NB: accertatevi che il dispositivo auricolare sia aperto e impostato in modo da essere accoppiato). Una volta rivelato l'auricolare selezionatelo dall'elenco e premete su continua. Prima di aver completato l'operazione l'impostazione assistita vi chiederà un codice di accoppiamento che di solito è 0000 oppure 1234. Finita questa operazione tornate all'home di preferenze di sistema e cliccate su "suono". Fate clic sulla voce "uscita" e selezionate il vostro auricolare. Effettuate la stessa operazione premendo su "ingresso". Chiudete preferenze di sistema e provate utilizzando iTunes o iChat (o skype) se il vostro auricolare è in grado di mandare il segnale audio dalla cuffia e di mandare informazioni ad ichat tramite il microfono. Se tutto funziona come dovrebbe ci siete riusciti!

Tutorial: iniziare ad utilizzare iChat 3.0 con il servizio AIM

Prima di tutto ricordiamo che iChat è un "istant messanger", cioè un programma che permette di chattare con altre persone che hanno un account AIM: scrivendo, parlando (con un microfono), oppure videochattando (con una webcam e un microsofono). iChat è disponibile solo per mac, ma se volete parlare con degli amici che utilizzano pc (in questo caso solo scrivendo), potete far scaricare loro il programma freeware offerto da AOL (per il download partite da questa pagina). Per impostare iChat seguite passo passo le seguenti istruzioni:
1) Create un nuovo account AIM partendo da qui.
2) Dopo aver creato l'account aprite iChat (se è la prima volta che lo aprite vi comparirà una finestra che vi guiderà nella procedura).
3) Dal menù in alto cliccate sulla voce iChat (in grassetto) e successivamente fate click su preferenze.
4) Si aprirà una finestra con: GENERALE/ACCOUNT/MESSAGGI/AVVISI/VIDEO.
5) Fate click su "account" e in basso a sinistra della finestra cliccate sul + per aggiungere un nuovo account AIM.
6) Si aprirà una finestrella.
7) In tipo account selezionate "Account AIM".
8) Nella voce "screen" inserite il nome account con cui vi siete registrati sul sito di AOL (AIM).
9) Nella voce "password" inserite la password che avete fornito nel sito AOL (AIM) durante la fase di registrazione.
10) Nella voce "descrizione" inserite il nome del vostro account (per esempio: "Account AIM" oppure "Antonio")
11) Spuntate la voce "usa questo account" e cliccate sul pulsante "aggiungi".
12) Chiudete la finestra delle preferenze... e siete printi per iniziare a chattare.
13) Per aggiungere un nuovo utente AIM ( o .mac) basta cliccare sul pulsante + in basso a sinistra nella buddy list (lista contatti).
Buon divertimento!

Tips: trasferire i siti di iWeb su un altro mac oppure effettuare un backup

Se avete la necessità di trasferire il vostro database di iWeb per elaborarlo con un altro mac oppure se volete effettuare un backup dei dati è molto semplice da effettuare la procedura. Prima di tutto andate al percorso Utente>Libreria>Application Support>iWeb>Domain. Copiate Domain su un qualsiasi dispositivo di archiviazione e sostituitelo nell'altro mac con il Domain che quest'altro ha nel seguente percorso: Utente>Libreria>Application Support>iWeb>Domain (se nel secondo mac avete altri progetti di iWeb state attenti a fare una copia di backup poichè se sostituite il database non verrà aggiunto ma semplicemente cancellato). Per fare il backup basta prendere il file Domain e masterizzarlo su un cd o dvd. Quando volete utilizzare il backup basta che riportiate il file Domain dentro la cartella iWeb (Utente>Libreria>Application Support>iWeb>Domain).

Tips: togliere la protezione ai brani acquistati su iTunes Music Store senza programmi terze parti

Se avete acquistato un brano sull'iTunes Music Store saprete sicuramente che la musica è protetta da un sistema per impedire la pirateria. Ma se volete utilizzare la musica acquistata per metterla in un player che non sia quello di Apple come si può fare? C'è un metodo molto semplice che non ha bisogno di utilizzare programmi di terze parti. Il tutto lo si effettua grazie ad iTunes e ad un cd vuoto, possibilmente riscrivibile per fare non sprecare un cd nel caso non venga ascoltato in un riproduttore musicale cd. Prima di tutto aprite iTunes. Selezionate la playlisten a cui volete togliere la protezione e masterizzatela su cd sempre tramite iTunes. A questo punto espellete il cd musicale masterizzato e reinseritelo nel lettore del vostro computer. Aprite iTunes e trascinate i brani in una nuova playlisten. In questo modo verrà automaticamente eliminata la protezione. Il metodo non è proprio sbrigativo, ma è comunque semplice da effettuare.

Tips: cambiare l'icona di una cartella in Mac OS X

MacWin ha deciso di proporre un tips su come cambiare l'icona ad una cartella in Mac OS X. Rivolgiamo questa spiegazione a chi ha iniziato a muovere i primi passi con il sistema operativo di Cupertino. Se avete intenzione di cambiare l'immagine di una cartella in Mac OS X non bisogna far altro che: aprire l'immagine con cui avete intenzione di cambiare icona e premere +c, selezionare la cartella e premere +i. A questo punto si aprirà il pannello con le informazioni sulla cartella. In alto, accanto al nome della cartella c'è l'icona, selezionatela e premete +v. L'icona verrà cambiata con l'immagine che avete nella memoria "tampone".

Tips: bilanciare il suono degli altoparlanti

Può accadere qualche volta, che il vostro mac per colpa di nuove casse collegate ad esso, sbilanci il suono e quindi può risultare che la cassa audio di sinistra oppure quella di destra emetta più note di un altra. Mac OS X mette a vostra disposione le impostazioni suono da cui è possibile regolare il bilanciamento. Basta aprire l'applicazione "preferenze di sistema" che si trova nel seguente percorso: macintosh hd/applications/preferenze di sistema. Una volta fatto partire il programma, dalla sezione hardware fate una volta click su "Suono". In alto nella finestra ci sono le seguenti diciture: Effetti sonori, uscita, ingresso. selezionate uscita e controllate che la leva di bilanciamento sia posizionata a metà, quindi tra sinistra e destra. Da ora in poi, facendo partire un qualsiasi brano noterete che se prima il suono veniva emesso maggiormente da un solo satellite delle vostre casse, ora l'intero impianto è ben bilanciato. Vi raccomandiamo di verificare periodicamente, almeno una volta ogni 30 giorni, se il suono in uscita è ben bilanciato.

Tips: far partire gli effetti visivi in iTunes

iTunes disponde di un comando per far partire sul vostro monitor i suoi effetti visivi spettacolari... grafica animata che si muove a tempo di musica. Il tutto premendo +T. Infatti eseguendo questa sequenza di testi con iTunes selezionato, partiranno gli effetti visivi. Se volete visualizzarli a tutto schermo basta che premiate il quinto pulsante in basso a sinistra. Ad ogni cambio traccia verranno visualizzati il titolo del brano, autore e album. Se avete inserito anche la copertina verrà visualizzata anche quella. Buon divertimento!

Tips: Exposé, il comando che tutti i sistemi operativi dovrebbero avere

Chi di voi sa cos'è Exposé? Exposé è un sistema integrato in Mac OS X 10.4 Tiger che permette premendo dei semplici tasti sulla tastiera di avere una visione globale di quello che si ha sul monitor. E' un sistema veramente comodo che vi permette di essere produttivi sotto tutti i punti di vista. Facciamo un esempio: state lavorando su un progetto in photoshop, contemporaneamente ne avete aperto anche uno in final cut pro, dvd studio pro, shake, motion, illustrator, etc... sicuramente non riuscite più a raccapezzarvi. E qui viene in aiuto Exposé... infatti vi basterà premere F9 sulla vostra tastiera per vedere sul monitor il complesso di tutte le finestre aperte: photoshop, illustrator, final cut, etc. In alternativa potete piggiare F11 per far portare ai lati del monitor tutte le finestre aperte e vedere così la vostra scrivania. Il processo è molto semplice, ed è così utile che ormai coloro che lo utilizzano non ne farebbero più a meno. Solo questa potrebbe essere una scusa per effettuare lo "switch" da Windows a Mac OS X.

Tips: Video conferenza unidirezionale con iChat

Se non siete dotati di webcam per fare una videoconferenza ma il vostro amico dall'altra parte del computer ne ha una potete fare una chat video unidirezionale. Questo tipo di chat consiste in una conversazione audio, ma ha come differenza che l'amico con la webcam potrà trasmettere la sua immagine.
Per fare ciò basta seguire questa procedura: aprite ichat e selezionate il contatto dotato di webcam con cui volete conversare. Dal menù in alto selezionate contatti e successivamente cliccate su "invita ad una chat unidirezionale". A questo punto basterà che il vostro amico accetti la conversazione per entrare subito in una chat live.

Tips: l'importanza dell'equalizzatore in iTunes

Tutti gli utilizzatori di iTunes avranno notato che in basso a destra c'è un pulsante che raffigura delle manopole. Ebbene, si tratta dell'equalizzatore, uno strumento che i normali utenti o i meno esigenti non usano. Invece il nostro consiglio è di utilizzarlo, perchè può migliorare in modo incredibile la qualità dei vostri brani. Cliccando sul punsante si aprirà il menù dell'equalizzatore con un quadratino che va spuntato se volete utilizzare le funzioni dell'equalizzatore. A questo punto abbiamo la manopola di preamplificazione che vi permette di aumentare la potenza di uscita in decibel. Consigliamo di tenerla sempre a 0dB poichè più si alza più i brani stonano per ovvi motivi. Tutte le altre manopole sono i comandi per controllare le varie frequenze. Facendo delle prove può sembrare semplice ma non è affatto così, infatti occorrerà molta esperienza prima di trovare l'equilibrio giusto tra bassi e alti. Per fortuna iTunes vi offre un elenco di preset da utilizzare per ogni tipo di brano diverso. Se ascoltate un brano di musica classica posizionerete il menù a tendina sulla frequenza "classica". Ci sono molti preset, ma ne mancano molti che in alternativa potete aggiure voi. Un altro consiglio che è bene tenere sempre a mente è che ogni brano è diverso da un altro. Quindi se avete due brani pop, il primo potrebbe avere una maggiore tolleranza alla frequenza pop che avete impostato sull'equalizzatore. Perciò potete partire dalla frequenza pop già registrata e alterarla un pò per far ascoltare il vostro brano nelle migliori condizioni possibili. Chi è un patito del "suono perfetto" oltre ad avere delle casse esterne di buona qualità collegate al computer, lo stesso impianto audio avrà delle manopole per regolare i bassi, i satelliti, etc... perciò dovrete cercare di trovare un compromesso tra l'equalizzatore e le opzioni che vi offrono le vostre casse.

Tips: trasferire dati da un mac ad un altro mac utilizzando un cavo firewire

Se avete bisogno di trasferire grosse quantità di dati ad alta velocità da un mac ad un altro, e magari un dvd non riesce a contenere gli oltre 4.7gb di dati (che in realtà sono di meno perchè formattato...) che volete spostare da un computer ad un altro, utilizzando un cavo firewire potete eseguire una procedura facilissima e immediata. L'unico accessorio di cui si deve disporre è un cavo firewire 6pin-6pin (firewire 400), oppure 8pin-8pin (firewire 800), e potrete trasferire da un mac ad un altro quantità di dati impressionanti in 1/4 del tempo che impieghereste a masterizzare un dvd. Basta seguire questa semplice procedura. Prima di tutto collegate il cavo firewire e le sue entrate alle rispettive porte dei vostri mac. Successivamente tenete accesso uno solo dei mac. Fate partire l'altro mac tenendo premuto sulla tastiera il tasto T, fino a che sul monitor non comparirà il simbolo della firewire. A questo punto la procedura è già completata. Sul mac che inizialmente avete tenuto accesso è comparso un disco rimovibile che non è altro che l'hard disk dell'altro mac. Basta trascinarci dentro i file per copiarli a 40/80MB per secondo. Appena avete finito di lavorare, basta espellere il disco selezionandolo e premento +E oppure basta trascinarlo nel cestino. Noterete che il computer su cui avete copiato i dati non si è ancora spento, vi basta solo premere il pulsante di accensione e si spegnerà. Se per caso le ventole del mac utilizzato come hard dik esterno ha le ventole che partono a raffica, non preoccupatevi, è normale poichè il sistema non controlla le ventole in quel periodo e perciò tireranno sempre al massimo delle prestazioni.

Tips: il comando per chi non possiede il secondo tasto nel mouse

Se non possiedete il secondo tasto del mouse, potete comunque optare per un comando eseguibile velocemente da tastiera. Certo, non è comodo come premere semplicemente il secondo tasto del mouse, ma in mancanza di altro...
Il comando è il seguente:
ctrl+click (pulsante sinistro del mouse ovviamente).